l’infelicità che traspare sotto ai vestiti.

Vedete,
vedete come a volte la vita può sembrare strana, la tua vita strana ai tuoi occhi.
Così strana che ti sembra di osservarla sul palmo della mano.

Evidentemente io non ho capito un cazzo.
Devo essere: paziente, sincera, fedele, dolce, brillante, sorridente, allegra, posata, elegante.
-sono davvero così? diamine, devo assolutamente congratularmi con me!-
davvero tante virtù, eh si!
ma questo non varrà un cazzo di niente lo stesso!-uh, che eleganza!-
Penso sempre che quando parlo sono buffa,
che quello che dico non interessa.
Penso spesso che le cose che dico non piacciano.
Parlo troppo, e chi parla troppo non va bene come Fidanzata.
Parlo poco, e chi parla poco è Frigida.
Sono esplicita, e chi è esplicita è una Puttana.
E così mi fermo a riflettere, e mi balena in mente che forse quello che credevo di avere non esiste, e quello che ho è un bel niente.

mi gridi parole che sai importanti con ambiguità, tanto che non se ne capisce il valore. Un oro che non luccica, perchè non è esposto alla luce del sole.
e mi sento un po’ così:

 volevo essere bella ,
ma mi hanno sciolto il trucco.
volevo essere alta,
ma mi hanno tolto i tacchi.
volevo mettermi un bel vestito per farmi ammirare da te,
un vestito trasparente, dressdream
non quel trasparente che svela a tocchi la forma del mio corpo, una trasparenza celebrale,
che ti mostri come sono dentro, come mi sento.
ma a te non importa un bel niente, e non ti accorgerai mai di quello che traspare sotto ai vestiti.

con quel freddo che mi mette i brividi addosso, e quel calore che tieni per te.

 

 

14 comments
  1. Lui non ti merita…

  2. il segreto è che bisognerebbe solamente SENTIRE….

  3. La comunicazione…la comunicazione è tutto.

    Ti do un consiglio: non attribuire all'indifferenza ciò che è sufficientemente spiegato dall'incomunicabilità.

    Lo stile mi persuade.

  4. Ci sono parole per le quali sento che potrei permettermi mille commenti, solo che mi lasciano stordita il tanto che basta per non muovere ciglio e star lì a riflettere…

    Questo è il caso.

  5. mettiti al sole.

  6. Sì, è vero, non hai capito un cazzo.

  7. brutta bestia la risevatezza 😛

  8. ma non lo aggiorni più sto blog?

  9. io sto tentando sforzandomi a non pensare cosi tanto e lasciare andare perchè rimango attaccato a cio' che voglio e cio' che vuole puo' rimanere attaccato, anche senza pensare

  10. forse devi solo capire bene chi sei veramente.

  11. essere ciò che si è senza porsi domande, ciao Eros

  12. Ho sempre trovato estremamente interessanti le persone complesse, ma che cercano e desiderano chiarezza e semplicità. Non da mostrare ma da possedere. Tanto più il mondo esterno e noi stessi ci appaiono sconosciuti, tanto più cresce il desiderio di approfondire la conoscenza. Ma la conoscenza è una matassa da sbrogliare (o un vestito apparentemente trasparente), incomprensibile per chi crede di avere le risposte (o chi crede di scorgere nella trasparenza già la risposta).

    Molto felice di fare la tua conoscenza.

    A presto,

    robin

  13. l'unica cosa che ti manca, forse, è l'equilibrio di sentirti a tuo agio con tutti i tuoi modi di essere, al di là di quello che dice la gente^^

    (mi ricordi tanto certe debolezze che erano anche mie, e che un po' alla volta sto superando)

  14. scrivi davvero bene…

    triste? bisogna sempre rialzarsi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *