29 luglio 2009 , banalità e dispetti.

con la sincerità che vibrava con il tepore del sole,
la tristezza infiammava la foresta della mia testa.

Quando non hai niente da perdere perchè ti senti deluso, e quando non sai come andrà a finire ecco che agisci incondizionatamente.
Oggi ho provato.
 ho provato a non arrabbiarmi, a non essere gelosa. Ad essere impassibile.
in fondo io cosa sono?
sono "vista una volta", sono un nickname che cambia spesso.
è facile scrivere, e facile dire sottovoce, è facile mentire spudoratamente con il sorriso maledetto di uno smile.
Ma mettiti nei miei panni, e vivimi un secondo. Ti prego.
A volte me lo dimentico, le parole possono essere solo suoni o simboli.
devo ricordarmi che  se magari hanno un certo significato questo può essere puramente casuale.
le Bugie sono delle belle verità desiderate e io non faccio altro che aspettarle a braccia aperte perchè in fondo solo loro mi concedono quello che voglio.
Sono la migliore illusionista di me stessa.
Sono solo lo spettro di me stessa, illusa fino in fondo, con l’amore per il finto involucro di cellophan che ricopre la mia vita, la ripara dagli schizzi e la fa sciogliere al sole.
Certi giorni vorrei svegliarmi senza avere alcuna aspirazione primaria se non quella di sopravvivere.
nessun impulso d’amore, nessuna inclinazione espressiva, fare il mio dovere di figlia, sorella, amica, nipote. Così, senza chiedere nulla in cambio alla vita.
Certi giorni non vorrei essere me.
nell’infinita tristezza di questa giornata sento applaudire l’istinto che ha rubato il posto alla ragione che è finita agli ultimi posti, e non la vedo più.
e faccio cose stupide, dipingendo col pianto rigoli di lacrime sul mio volto.
Sono egoisticamente innamorata persa, innamorata senza amore di un vago ricordo pusillanime e arrogante. Sono pura invidia avida di attenzione.
Ma tu non parli, non scrivi, non rispondi.
A volte mi sforzo di credere che sia per spronarmi, perchè mi ami follemente e mi vuoi subito lì da te. Ma i conti non tornano, e mi gratto la testa rimuginando sugli eventi.
se non mi ami dimmelo!
niente.
il vuoto.
solo dispetti.
…e non faccio altro che sentirmi impazzita.
a volte me lo dimentico, la pittrice impazzita sa dipingere ali meravigliose sulla sua schiena.
Così volo via,
e se ti amo me lo tengo per me!

a Te