Oggi non credo…

…Cercando un alternativa alle geishe, mi sono imbattuta in un bel blog, un po' cupo ma carino…
sopra un porto inumidito ulteriormente dalla pioggia con i lampioni slanciati che emettevano una luce fredda, sull'immagine c'era scritto: <&lt;nell&#39;aria c'&egrave; più nebbia che altro>&gt;
 non lo so, ma sentivo che per l'autore del template aveva scritto la frase percependo la nebbia come una cosa negativa.
sarà anche vero che non si vede un cazzo, che è pericolosa, inquientante…ma la nebbia non è fatta della stessa sostanza delle nuvole?
è come stare in cielo,
e fare gli aerei.
o gli uccelli.
no, gli angeli no.

12 comments
  1. Ah ce l'ho anche io quel template…

  2. La nebbia ha sempre il suo fascino.
    Perchè nasconde.
    Con la nebbia diventa tutto più bello.
    Perchè te lo puoi immaginare come vuoi.

  3. La nebbia è la nebbia. Come il sospetto. "Mali&quot; necessari. Forse.

  4. gli angeli non volano così bassi

  5. Come al solito, dipende da cosa devi fare.
    Per esempio, in macchina la notte, la nebbia dà noia 😀

  6. La nebbia è fatta di fottutissima nebbia e ispira cose fottutamente nebbiose.A volte bellissime,anzi.

  7. Guardare le nuvole  fa sentire più leggera l'anima, invitano a sognare.La nebbia è misteriosa nel suo procedere, ti avvolge come la vita, non ti accorgi quando svanisce. nicol&ograve;

  8. forse, però, l'accezione non era così negativa…

  9. mmmh, al concetto nuovo o vecchio non ci avevo pensato (mi riferivo giusto alla cosa del blog del porto e della nebbia; avevo capito che da qualche parte in questo blog c'era scritta quella cosa della nebbia in una foto di un port). alla fine se si guardassero queste cose nessuno dovrebbe scrivere mai, e invece. 
    cambiando i modi e le forme cambiano anche i significati. 

  10. sarà banale, ma è scientificamente esatto, credo. E comunque la nebbia rende tutto più silenzioso e poetico.

  11. mi spiace ma I Marlene Kuntz non li conoscevo…
    però non mi sorprende che quanto ho scritto non sia un concetto nuovo…
    vista la banalità dell'associazione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *